“Figlie di una nuova era” di Carmen Korn, dal 18 in libreria

Una data da ricordare. Una nuova uscita. Una nuova lettura.

Un appuntamento con un libro, e con un’autrice, che conosco tramite Instagram.

figlie-nuova-era-673x10241290729731.jpg

È l’inizio di una trilogia. Mi attira. Poche righe parlano di un caso editoriale. Ho la sensazione che sia vero. Già mi immagino impaziente, nell’aspettare il secondo e il terzo capitolo.

Provo a cercare altre informazioni, altro materiale, altre pubblicazioni su Internet; ma niente. Pare proprio (spero di non essere in errore, nel dirlo) che questa sia la prima traduzione italiana della penna tedesca di Carmen Korn.

Uno strano destino, quello delle donne nate nel 1900: avrebbero attraversato due guerre mondiali, per due volte avrebbero visto il mondo crollare e rimettersi in piedi, stravolgersi per sempre sotto i loro occhi. Sono proprio loro le protagoniste di questa storia, quattro donne che incontriamo per la prima volta da ragazze, ad Amburgo, alle soglie degli anni Venti. Hanno personalità e provenienze molto diverse: Henny, di buona educazione borghese, vive all’ombra della madre e ama il suo lavoro di ostetrica più di ogni cosa; l’amica di sempre Käthe, di estrazione più modesta, emancipata e comunista convinta, è un’appassionata militante; Ida, rampolla di buona famiglia, ricca e viziata, nasconde un animo ribelle sotto strati di convenzioni; e Lina, indipendente e anticonformista, deve tutto ai suoi genitori, che sono letteralmente morti di fame per garantirle la sopravvivenza. Insieme crescono e vedono il mondo trasformarsi, mentre le loro vicende personali s’intrecciano in una rete intricata di relazioni clandestine, matrimoni d’interesse, battaglie politiche e sfide lavorative, lutti e perdite, eventi grandi e piccoli tenuti insieme dal filo dell’amicizia. Pagine che ci fanno respirare il fascino d’epoca di un mondo che non c’è più: i cocktail al vermut, i cappelli a bustina, gli orologi da tasca e gli sfarzosi locali da ballo, ma anche le case d’appuntamenti, i ristoranti cinesi e le fumerie d’oppio del quartiere di St Pauli. E poi la lenta, inesorabile disgregazione di tutto, la fine di ogni libertà, il controllo sempre più pressante delle SS, la minaccia nazista…
Quattro donne, un secolo di storia: ‘Figlie di una nuova era’ è il primo capitolo di una nuova, avvincente trilogia tutta al femminile.

Chiamo in libreria e prenoto la mia copia. Voi, che fate? Vi attira l’idea?

PS: dopo una rapidissima valutazione, su come affrontare il doppio appuntamento con i Post di OblòBlog… alla fine ha vinto il sistema “alla rovescia”. Doveva essere: il lunedì segnalazione, il mercoledì post dedicato ad una lettura effettuata (salvo le eccezioni, in entrambi i casi, quando non si parlerà di libri). Sarà: il lunedì dedicato ad una lettura effettuata e il mercoledì ad una segnalazione, o ad una “lettura da fare” (come in questo caso).

Per quanto rimarranno così le cose? Non saprei. Spero nella continuità e nella stabilità, ma… chissà… 😉

Alla prossima!

2 pensieri riguardo ““Figlie di una nuova era” di Carmen Korn, dal 18 in libreria

  1. Da lettrice appassionata ma lumaca, la premessa “trilogia” di solito non mi attira un gran che… ma stavolta sono incuriosita, chissà!
    E mi viene in mente un libro da consigliarti, se non lo conosci già: “Le voci di Petronilla”. Nome di fantasia (e non l’unico) di una donna vera. E che donna! Sicuramente ti incuriosirà.

    Mi piace

    1. Anche, io, come te mi lascio spaventare facilmente dal termine. Questa volta, però, la curiosità ha avuto la meglio. Non conoscevo il libro di cui mi parli. Ti ringrazio moltissimo. Vado a curiosare su Google, per capire di cosa si tratta. Un abbraccio. A presto! 😊

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...