I capolavori del Dr. Seuss!

Mentre nelle sale cinematografiche “Il Grinch” si appresta ad affrontare il suo primo fine settimana, io rispolvero la mia passione per i capolavori del Dr. Seuss: scrittore ed Illustratore eccellente.

Come pare sia successo anche a molti altri lettori, ho conosciuto i mondi magici usciti dalla fantasia del Dr. Seuss e ho sorriso, lasciandomi travolgere dalla bizzarria delle sue storie in rima e dalla particolare bellezza dei suoi disegni, proprio grazie al “Non-So-Chi” più strambo, scorbutico e burlone di tutti i “Non-So-Chi”; della città di “Chi-Non-So”.

Non c’è voluto poi molto, però, perché anche Ortone, il Lorax, Il Gatto e altri personaggi magnifici riuscissero a diventare miei amici.

psx_20181202_094548-1809721845.jpg

In riferimento a questi tre, in particolare, il mio attaccamento è sinceramente profondo.

Letta la storia, ho potuto vedere il film animato. Visto il film animato, ho potuto riprendere in mano la storia.

Ortone. Con una sensibilità più mastodontica della sua mole di elefante, avverte – inaspettato – un lamento accorato. Le voci sembrano arrivare da un granello di polvere, che svolazza indisturbato.

psx_20181202_09475998068257.jpg

Un piccolo mondo rischia di essere distrutto. Ma Ortone è tenace e proverà a salvarlo; facendo di tutto.

“Io devo salvarlo. Perché questo penso… ognuno è importante, sia piccolo o immenso”.

 

“Mio amico, sei stato eccellente.

Hai dato il tuo aiuto a me e alla mia gente.

Le case hai salvato per noi dai disastri,

le chiese, i negozi, dai tetti ai pilastri.

Lo so, non mi vedi, nemmeno a fatica,

ma io sono il Sindaco, di una città amica.

A te paion briciole i nostri edifici, ma a noi sembran grandi, ci stiamo felici.

Chissà è la città e Chi ci chiamiamo

E tutti noi Chi a te grazie diciamo”.

 

 Il Lorax, anche lui, è dotato di grande coraggio.

psx_20181202_095043-135913867.jpg

Sebbene sia un ometto un po’ scontroso, ha dentro al petto un cuore grande e valoroso.

Lui difende gli animali tutti e anche i Lecci Lanicci. Perché l’avido Chi-Fu non li tagli tutti; per arricchirsi a suon di spicci.

Purtroppo, però, la difesa buona è cosa assai complicata. Il Lorax continua a provarci, comunque, finché anche l’ultima pianta non cade a terra spacciata.

Allora, seppur triste, non gli rimane che andare. Tornerà solamente quando la foresta riprenderà a respirare.

 

“In questa rovina lasciò solo una cosa.

Un mucchietto di pietre e una scritta vistosa.

 A MENO  CHE

 Non riuscivo a capire cosa volesse dire.

Ma ora che tu sei qui… le parole del Lorax mi parlano, sì!

A meno che uno come te prenda a cuore la questione, niente andrà meglio. Non c’è soluzione”.

 

L’avido Chi-Fu lanciò in aria qualcosa. Un seme di Leccio Laniccio, nella speranza di riuscire a cambiare ogni cosa.

“Piantalo e curalo con impegno.

Fai crescere un bosco.

Via le asce dal legno.

Ricorda, ha bisogno di aria e di acqua pulita.

E il Lorax e i tutti i suoi amici potranno tornare.

E con loro, la vita”.

 

In ultima battuta, mi ritrovo a parlarvi del Gatto. È un tipetto assai speciale e calza in testa un cappello matto.

psx_20181202_094933-36955785.jpg

Lui non è certo un micio comune, arriva a tener compagnia solo se c’è la giusta occasione.

Ama gli scherzi e burlarsi di tutti. Ma non lo fa certo perché i guai arrivino fitti.

 

“Che fate seduti

e senza far niente?

Morire di noia

Non è divertente!

Lo so che è un pantano

e non si può uscire.

Ma state sicuri

Vi farò divertire.

 

Allora si muove spedito, nella sua allegra confusione. Poco importa che il pesciolino non capisca la sua intenzione.

Lo scompiglio arriva in casa, accompagnato da due Cosi. Più che essere divertenti, son davvero pericolosi.

 

“Il gioco annunciato

diventa un assedio:

son botte, pedate,

non c’è più rimedio!”

 

Sembra non rimanga che rimanere a guardare, finché il pesciolino vede la mamma arrivare.

Non può certo beccarli in quella situazione maldestra. La vedono sempre più vicino, dalla finestra.

Svelti, su! Allora, lesti!

Che il Gatto e i due Cosi se ne vadano; quelle pesti!

Or dunque, anche se dispiaciuto, il Gatto è pronto a congedarsi con un gesto di vero aiuto.

 

“Io sempre rimetto

i miei giochi a posto…

Ho un trucco speciale

che adesso vi mostro!”

 

Rientra la mamma, nella casa tornata uno splendore. I due bambini, ancora smarriti per lo stupore.

Sia in questa, che nelle altre storie di valore, il Dr. Seuss sa regalare spunti di riflessione e grandi emozioni per il cuore.

L’AUTORE (descrizione riportata dalle ultime pagine de: “Il Lorax”)

Theodor Seuss Geisel (1904-1991) è sicuramente l’autore più amato di libri per bambini, nella storia della letteratura infantile americana e non solo.

Nel corso della sua lunga vita ha scritto e illustrato più di quaranta libri firmandosi “Dr. Seuss”, pseudonimo con il quale è conosciuto in tutto il mondo.

Il successo delle sue storie (quasi 200 milioni di copie vendute) è stato e continua ad essere tale, che una classifica tedesca lo ha inserito nella lista delle mille persone più significative del secondo millennio.

Nel 1984 Seuss viene insignito del premio Pulitzer “per il suo contributo di quasi mezzo secolo all’educazione e al divertimento dei bambini americani e dei loro genitori”.

Le sue storie, quasi tutte in rima, sono divertenti, tenere e allo stesso tempo profonde.

Con l’aiuto dei suoi personaggi fantastici, Seuss affronta temi come l’adozione, la fedeltà alla parola data, la tutela delle minoranze e dei loro diritti, l’inquinamento, la folle corsa agli armamenti.

Seuss non si stanca mai di sottolineare il contrasto tra il bisogno di fantasia dei bambini e l’incapacità degli adulti di andare oltre la realtà e, attraverso i suoi disegni e le sue filastrocche solo apparentemente assurde, ci insegna ad osservare la vita da ogni angolazione possibile, ma sempre con grande delicatezza e umorismo.

 

…Alla prossima!

3 pensieri riguardo “I capolavori del Dr. Seuss!

    1. Ciao, mi fa molto piacere trovarti qui e ricevere questo tuo commento… spero ti capiterà di passare da queste parti di nuovo, in futuro. 😊 Grazie mille per i complimenti… ottimo e divertente è quanto di meglio potessi sperare 😍 sono assolutamente d’accordo… che Gianni Rodari non abbia nulla, ma proprio nulla da invidiare 😉 alla prossima e grazie ancora 😁

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...