#Recensione: “Il sole è seppia a Borgopigro” di Claudio Caruana

Un #LibroSpeciale. Siamo insieme da tempo; ormai.

PicsArt_06-21-11.22.43.jpg

Vorrei poter dire che esiste una ragione per cui sono riusciti a passare mesi, dal momento della lettura a questo; in cui mi ritrovo – finalmente – davanti al pc a scriverne la recensione.

Riconosco che, fino a qualche tempo fa, per me la lettura era uno svago fine a se stesso. Pertanto, forse a mia discolpa posso dire che in me c’è ancora qualche briciola di quel pensiero che – una volta arrivata all’ultimo punto – non mi fa scattare la molla del “Va bene! Adesso… parlane e cerca di farlo conoscere”.

Forse è una pecca grave per chi, comunque, quando si ritrova in rete ha anche il piacere di vedere apprezzati i propri contenuti. Vorrei riuscire a “Socializzare” di più, ma va sempre a finire che ammucchio letture terminate e che – ahimè! – io sia sempre, costante, inesorabilmente… in ritardo! Sono l’Alice delle aspirati #BookBlogger e le letture terminate, alcune ancora in pila sul comodino, sono il mio personalissimo Bianconiglio.

Scherzi a parte… avevo pensato di esordire nel Post con un bel “cercherò di rimettermi in pari”, ma continuo a leggere, i libri continuano ad essere – per buona parte del mio tempo libero – i miei migliori amici; perciò… forse sarebbe più onesto da parte mia ammettere che, pur senza una cadenza regolare, questo gioco delle recensioni e tutto quello che è l’#OblòBlog è troppo bello perché possa decidere di abbandonarlo. Magari non ci sarò sempre, sempre, sempre, ma… ci sarò. E questo è tutto ciò che conta; in fondo.

Un ultima parentesi, prima di passare a parlare del mio amico di #Carta&Inchiostro.

L’Oblò da ieri approda con un profilo riservato ed ufficiale su #Instagram (rimarrà sempre attivo anche il mio personale, dove continuerò a divertirmi a fare un miscuglio di contenuti, ma… su @Oblo_Blog potrete trovare solo ed esclusivamente le recensioni e il materiale riguardante i libri letti 😉)

Or dunque… a noi!

Sebbene quanto scritto sopra rimanga assolutamente vero, nel caso del libro protagonista di questo #OblòPost posso dire che: aver lasciato che il tempo scorresse così tanto da un momento all’altro mi ha permesso di ritrovarmi – ad un certo punto – ad avere a che fare con il desiderio di… rileggerlo.

Non so a quanti di voi, Amici Lettori, gradisca l’idea di immergersi in una #Rilettura. Personalmente, trovo che sia un po’ come riguardare un film. Per quanto si possa essere stati attenti la prima volta, c’è sempre qualcosa che è sfuggito alla nostra attenzione e che si palesa solo negli “incontri” successivi.

Se ad un primo approccio avevo comunque adorato “Il sole è seppia a Borgopigro” di Claudio Caruana (Bertoni Editore), la rilettura mi ha permesso di apprezzarne maggiormente le sfumature e i dettagli.

PicsArt_06-21-11.04.12.jpg

La scrittura di Claudio è una scrittura semplice, pulita e scorrevole; perfetta per la storia e per la narrazione legata a questo luogo immaginario, #Borgopigro, di cui – confesso – vorrei tanto poter essere eletta cittadina onoraria.

Un po’ perché, inutile nascondersi dietro ad un dito, credo esista in ognuno di noi quella piccola parte di personalità che, talvolta, ci fa tirare i remi in barca e dichiarare di non aver voglia di fare. (Per quel che mi riguarda, ogni volta che posso mi lascio andare a rigeneranti momenti di pigrizia).

L’altro motivo risiede nella meraviglia dei personaggi fantastici che Claudio è riuscito a far venir fuori dalla propria fantasia e dalla propria penna.

A dispetto del nome, #Borgopigro ha cittadini talmente particolari che – comunque vada e qualunque sia il loro stile di vita – sospetto che sarebbe difficile annoiarsi; potendoci vivere.

Benché il sindaco Giancecco Gubernati sia da considerarsi il protagonista principale della narrazione, questa stessa non sarebbe ugualmente frizzante, simpatica, a tratti ironica e persino in grado di far riflettere il lettore, senza l’intervento di molti altri Borgopigrini dai nomi stravaganti.

C’è Giudo Pastrocchio, fiero avversario del sindaco. Ci si può imbattere in Anna Vanna, cuoca dei dolci inesistenti. Oppure incontrarsi per caso con il poeta Giulio Montavacca; fidato amico del sindaco Giancecco. O, ancora, con il ciclista Latorre (l’unico Borgopigrino a potersi vantare di aver superato il confine del paese di ben venticinque metri).

Ci sono, quindi, Fausto Imbuca (postino a Borgopigro) e Demetrio Lepore (allevatore di conigli).

A #Borgopigro, come penso avrete ormai capito, quel che non manca sono proprio i cittadini dalle spiccate personalità.

“Il fascino delle storie surreali di Borgopigro ti avvolge e ti costringe a risvegliare quella parte fanciullesca che tutti noi adulti abbiamo nascosta dietro la parvenza dell’essere adulti”. Sono le parole di Nino Formicola, in prefazione.

Claudio riesce a tenere incollato il lettore alle proprie pagine, facendolo arrivare fino all’ultimo punto con la soddisfazione di chi ha compiuto un bellissimo viaggio, con lo stupore di chi – viaggiando – si è ritrovato ad avere a che fare con situazioni inaspettate e cariche di spunti di riflessione e con la consapevolezza, pur nella brevità della lettura, di esserne uscito cambiato in qualche modo.

“Nel libro rivolgo un appello sottointeso ai lettori…”, mi scrive Claudio in un messaggio graditissimo. “…osate sempre, siate coraggiosi, lottate per quello in cui credete! Solo così potrete dire di aver vissuto veramente, senza rischiare di arricchire la già numerosa popolazione di pigri di questo borgo immaginario. E ricordate… a Borgopigro, chi dorme non piglia rane!”.

Niente da aggiungere.

#AllaProssima!!! …#StayTuned! 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...