#Recensione: “Bud – Un gigante per papà” di Cristiana Pedersoli

Ci sono libri che durano poco.

Non tanto per la brevità del testo, quanto – piuttosto – per la capacità che ha la storia di attrarre il lettore e di scorrere velocemente sotto ai suoi occhi.

Accade con i libri noti e notoriamente scritti bene, capaci di mantenere una narrazione limpida fino all’ultimo; senza annoiare mai chi li sta leggendo. E accade con i libri per cui si è già certi, certissimi, ancora prima dell’acquisto, che non deluderanno e che i soldi spesi non saranno spesi invano.

Ecco. I libri di questa seconda categoria sono quelli che preferisco. Sono storie ancora tutte da scoprire, ma per cui si è sicuri di non incappare in brutte sorprese.

Quando succede di ritrovarsi per le mani un libro di questo tipo, non solo si è certi di aver trovato un piccolo, grande tesoro, ma si è altresì convinti che la nostra vita non sarebbe stata la stessa… senza. Quindi, pur andando incontro all’impossibilità, si vorrebbe non dover arrivare mai all’ultimissimo punto.

Ho ordinato  questo libro dopo averlo visto gironzolare online e senza avvertire il bisogno, prima, di un “incontro a tu per tu”; per saggiarne le affinità con i miei gusti.

D’istinto direi che sia stata la mia personalissima simpatia per la persona in copertina a farmelo scegliere, ma non sono del tutto certa che si tratti solo di questo. Perciò… non lo dirò.

Tanti miei idoli si ritrovano in libreria, tra le pagine di volumi più o meno corposi e più o meno accattivanti, ma non per questo ora sono poggiati sopra agli scaffali della mia libreria.

No. Credo sia stato il nome dell’Autore, o meglio dell’Autrice, a convincermi. Ad accendere la scintilla giusta, per la mia curiosità.

Una figlia scrive, ricordando il padre. Oltre che di coraggio, c’è bisogno di una buona dose di forza, di una quantità smodata di fazzolettini a portata di mano (immagino!) e di una gran convinzione, nei confronti di ciò che comunque è un passo (pubblicare… rendere pubblico) da cui non si può tornare indietro.

[…] Caro papà,

Sto per scrivere le ultime pagine di questo libro e sono incredula.

Ho dovuto faticare e non poco, per rimettere ordine tra le mie emozioni e i ricordi che ci legano, ma una volta vinta la paura della pagina bianca sono stata accompagnata da una sorta di ebbrezza, un friccicore, al pensiero di ritrovarmi per qualche verso ancora una volta in viaggio insieme a te. […]

Scrive Cristiana nella lettera di chiusura.

Lei non solo è riuscita a viaggiare ancora una volta insieme a suo padre, ma ha permesso al lettore di vivere questo viaggio insieme. Emozionandosi insieme, ridendo insieme, piangendo insieme.

Non ho molto di più da dire al riguardo. Forse anche questo è un qualcosa che appartiene ai libri speciali; il fatto che ti lascino senza parole.

“Bud – Un gigante per papà” è un libro in grado di arrivare dritto al cuore.

Cristiana racconta dell’Attore e dell’Uomo, attraverso gli occhi amorevoli di una figlia; con lo spirito di una donna grata; consapevole di tutto ciò che ha ricevuto, felice di aver potuto vivere e di essere potuta crescere accanto ad un cuore buono e gentile.

In questo libro Bud, come anche nei suoi film, è un omone in grado di far innamorare di sé; grazie alle mille e più sfaccettature della sua personalità.

Bud è… Bud!

Credo non esista semplificazione migliore.

Allora, eccomi a concludere senza dilungarmi troppo; invitandovi alla lettura con gran calore.

Leggetelo, non ve ne pentirete!

Dunque insieme a questo #ConsiglioLibroso (come mi piace dire), stavolta ne aggiungo uno per la serata.

Se non siete rapiti da altri impegni, concedetevi un appuntamento con la Tv e sintonizzatevi su Rete 4 intorno alle 21.20 (non sono pagata per scriverlo! 😉)… Doug e Rosco vi aspettano!

Mi sembra già di sentire l’odore di pop corn appena fatte nell’aria…

Alla prossima!

#BuonissimeLetture a Tutti e, come sempre… #StayTuned!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...