#Recensione: “Un leone in biblioteca” di Michelle Knudsen

Chi lo dice che dei leoni bisogna avere solo paura?!?

Come vale per le persone, delle quali – purtroppo – non sempre ci si può fidare, anche per gli animali dipende da con chi ci ritroviamo ad avere a che fare.

Il leone di cui vorrei parlarvi è un leone tenerissimo.

Socievole e rispettoso delle regole è – indovinate un po’ – un appassionato di libri e di belle storie lette ad alta voce.

Devo ammettere che si tratta di una mia vecchia conoscenza, anche se mi sono imbattuta per caso nel libro solo qualche giorno fa e… solo qualche giorno fa non ho saputo resistere all’acquisto!

“Un leone in biblioteca” di Michelle Knudsen (illustrazioni di Kevin Hawkes) è un libricino delizioso.

Benché possa indurre a pensare, date anche le dimensioni ridotte, che sia una lettura riservata unicamente ai lettori più piccini, posso assicurare che la storia tra le righe è tanto tenera e dolce da regalare un pizzico di felicità a chiunque si imbatta in essa.

Ci si diverte conoscendo la signorina Brontolini, che non vuol assolutamente veder correre per i corridoi della biblioteca e non sopporta proprio che si urli.

Si avverte un piccolo morso d’inquietudine nel ritrovarsi ad avere a che fare – invece – con il signor Magretti, che proprio non accetta le novità e non riesce in alcun modo a stringere amicizia con quel nuovo arrivato in biblioteca; benché tutti gli altri si dimostrino ben entusiasti di averlo intorno.

Quindi… c’è lui! Un felino di dimensioni tutt’altro che trascurabili, che per tutta la storia non ha un nome, ma rimane… un leone.

Il leone sa farsi voler bene, come solo un animale ben educato può riuscire a fare. Sa essere d’aiuto e… sì! Sa anche essere il degno protagonista di una piccola, grande lezione di vita.

Il mondo è pieno di regole. Seguirle ci aiuta a non ritrovarci sommersi nel caos più totale. Alcuni sistemi in particolare (si pensi proprio alle biblioteche) non sarebbero quei bei luoghi che conosciamo, senza una buona osservanza di un certo “codice comportamentale”; da parte di ognuno di noi.

Però…

Talvolta c’è un “però” in agguato, impossibile da ignorare.

Sperando di non aver svelato troppo e di non avervi tolto la curiosità e il gusto della scoperta di queste bellissime pagine, vi auguro… #BuonissimeLetture!!!

Roaaaahhhhrrrr!

Ehm… alla prossima! 😉

#StayTuned

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...