L’equilibrio della lucertola

Un libro bevuto, come si beve un bicchiere d'acqua quando la temperatura supera i 30 e la sete ti uccide. Non conoscevo la penna di Giovanni Allevi. Forse è per questo che sono rimasta incantata dal suo: "L'equilibrio della lucertola". Forse perché sono sempre un po' scettica nei confronti di chi scrive, quando è noto … Continue reading L’equilibrio della lucertola

Gelo d’autunno a Quieta Radura

“Ok. Per il prossimo OblòPost: niente libri!”. L’ho pensato appena finito di pubblicare quello dedicato a ‘La piccola libreria dei cuori solitari’ e mi era sembrato di avvertire l’assoluta convinzione riposta in quel punto esclamativo come qualcosa cui, assolutamente, non sarei riuscita a disubbidire. Ero sicura, sicurissima. No. Non solo. A dirla con voi… avevo … Continue reading Gelo d’autunno a Quieta Radura

La piccola libreria dei cuori solitari

[...] Uno di quei libri che ho adorato e che – ancora – non sono riuscita a sistemare lontano dal comodino. Una di quelle storie che apprezzo moltissimo, anche per il fatto di avere già un seguito (e in futuro ancora un altro) da poter sfogliare. [...]

La Balena Marisa

Ieri ... La sveglia alle sette e trenta del mattino. Anche se è domenica e si può dormire un po 'di più, mi piace l'idea di non essere troppo sotto le coperte e di avere un tempo per quella che amo. Mi piace aprire gli occhi e trovare i libri impilati sopra il comodino che … Continue reading La Balena Marisa

Ritratti di Sconosciuti

Inutile negarlo: io e la poesia non siamo amici per la pelle. Sarà perché scrivere una poesia è quanto di più difficile io possa immaginare, quando mi ritrovo con la penna in mano. Sarà perché, anche quando si tratta di scegliere un nuovo libro da ospitare sul comodino, quelli di poesia non sono proprio i … Continue reading Ritratti di Sconosciuti

Il Bambino e il Falegname

“Alors era famosa per due cose. La prima erano i suoi pesci volanti, la seconda le meravigliose stradine a zigzag. E quando ci arrivavi, ti bastava alzare gli occhi verso il cielo per vedere la magia, che fosse pieno giorno, o la notte più profonda.”   Credo siano state le parole ‘pesci volanti’, ‘stradine a … Continue reading Il Bambino e il Falegname

Sorprendimi!

[...] Vi è mai capitato di riflettere almeno un po’ sul vostro tempo?!? Su quello che avete già lasciato alle spalle e su quello che potreste trovare ancora, davanti a voi? Avete mai riflettuto sul fatto di quanto sia fondamentale, in realtà, quel “viviamo ogni istante”? “Nulla esiste, tranne il QUI e ORA”. Sono le parole di Bruce Lee, che in un certo senso – però – appartengono anche a questo libro. [...]